Condizioni Generali di Contratto di Segnal Shop SrL per Consumatori 

§ 1 Applicabilità delle condizioni 

1. Le forniture, le prestazioni e le offerte del Contraente (produttore, venditore) si effettuano esclusivamente sulla base delle presenti condizioni commerciali. Queste sono valide per tutti i contratti conclusi dal Contraente con il Committente (acquirente, cliente), relativi a merci/servizi o prestazioni offerti dal Contraente.
2. Il personale del Contraente, e in particolare il Servizio Clienti, non è autorizzato a raggiungere intese verbali con i Committenti in relazione al contratto, diverse da quanto riportato sui moduli d’ordine del Contraente (tra cui le maschere Internet d’inserimento) o da queste Condizioni Generali di Contratto.

§ 2 Stipulazione del contratto 

1. Le offerte riportate su dépliant, inserzioni e così via sono senza impegno e non vincolanti – anche con riferimento ai prezzi indicati. Per eventuali offerte formulate ad hoc, il Contraente si considera vincolato per 14 giorni di calendario.
2. Il Committente è vincolato al suo ordine per 14 giorni di calendario. Per essere legalmente validi, gli ordini necessitano della conferma scritta, via fax o e-mail, del Contraente. Se il Contraente non esprime il suo rifiuto entro quattro settimane dal pervenimento dell’ordine, la conferma sarà considerata conferita.
3. Per il rispetto del termine farà fede il momento in cui al Contraente pervengono i dati di stampa.
4. Tutti gli accordi raggiunti tra il Contraente e il Committente con la finalità di eseguire questo contratto, sono da stendersi per iscritto, anche via fax o e-mail.

§ 3 Prezzi, variazioni di prezzo 

1. I prezzi sono comprensivi dell’imposta di legge.
2. I prezzi sono da intendersi riferiti al ritiro in proprio da parte del committente presso il Segnal Shop SrL a Roma. I prezzi sono comprensivi delle spese per imballaggio; spese di spedizione e altri costi accessori vanno aggiunti al prezzo includendo comunque l’imposta di legge.
3. Modifiche all’ordine disposte in un secondo momento da parte del Contraente, vale a dire successivamente all’accettazione dell’ordine, saranno addebitate. Si considera modifica di un ordine anche qualunque variazione dei dati d’ordine (destinatario della fattura, recapito di fornitura, modalità di spedizione, iter di pagamento e simili). Modifiche volute dal Committente saranno addebitate a forfait in fattura con una commissione di € 14,52 (IVA inclusa), per quanto non si sia raggiunta una diversa regolamentazione scritta.
4. Variazioni nei dati forniti o trasmessi ed analoghi interventi preliminari, disposti dal Committente, saranno conteggiati a parte.
5. Il Contraente è autorizzato, non tenuto, ad intervenire autonomamente in via preliminare, in particolare sui dati forniti o trasmessi del Committente, senza chiedere chiarimenti a quest’ultimo, qualora ciò sia nell’interesse economico del Committente o contribuisca al rispetto della data d’ultimazione dell’ordine. Laddove i file del Committente non corrispondano alle indicazioni del Contraente e, attraverso il necessario adattamento dei file di stampa stessi, si constatassero degli errori nel prodotto finale, questi non saranno da addebitare al Contraente. Il Committente dichiara espressamente, che questa operazione ha luogo a proprio rischio. Ne deriva che un conseguente reclamo non verrà riconosciuto. Tali interventi saranno calcolati in base al tempo singolarmente richiesto. Qualora il Committente incorra per questo in sovraccosti, che eccedano nella misura del dieci percento il valore dell’ordine (prezzo d’offerta), si dovrà richiedere il preventivo assenso del Committente al computo di questi costi, per la parte dei sovraccosti eccedente il dieci percento del valore dell’ordine, o almeno € 35,09 (IVA inclusa).
6. L‘annullamento di ordini eseguito dal committente ancora durante lo stato „Ordine trasmesso“ vengono accettati dal commissionario senza alcun tipo di verifica. L’annullamento eseguito dal committente in un stato successivo di lavorazione („File ricevuti“, „file errati“, „file assenti“, „file in preparazione per la stampa“, „file in stampa“, „file in allestimento“, „in preparazione per la spedizione“) deve prima essere esaminato dal commissionario, al fine di accertare la fattibilità dell’annullamento stesso. L‘esito del controllo verrà comunicato sollecitamente al committente per Email. L’annullamento può essere eseguito solo dal committente e esclusivamente attraverso l’account personale.

§ 4 Esecuzione dell’ordine/Nullaosta da parte del Committente 

1. Il Contraente esegue tutti gli ordini sulla base dei dati di stampa forniti o trasmessi dal Committente, per quanto non altrimenti convenuto per iscritto, via fax o e-mail. I dati devono essere forniti nei formati file e in base alle istruzioni relative ai file di stampa. A tal fine è assolutamente necessario fare riferimento ai Fogli d’istruzione. Per file in formato diverso, il Contraente non può garantire al Committente un servizio corretto, salvo questo formato sia approvato per iscritto dal Contraente. Il Committente risponde integralmente dell’esattezza di questi dati, anche in presenza di errori nella trasmissione o nei supporti dati, che non siano però imputabili al Contraente.
2. Subforniture di ogni genere da parte del Committente o di un terzo da questi interpellato (ciò si applica anche per supporti dati e dati trasmessi) non sono oggetto di alcun obbligo di verifica da parte del Contraente. Ciò non si applica a dati chiaramente non elaborabili o non leggibili o per accordo esplicito (in caso di Verifica Professionale). Per le trasmissioni dei dati il Committente deve far uso, prima di ogni invio, di programmi di protezione anti virus per computer, del più recente livello tecnico. La protezione dei dati è competenza esclusiva del Committente. Il Contraente è autorizzato a produrre delle copie.

§ 5 Termini di fornitura, area di consegna 

1. Per quanto non si sia concordato per iscritto un termine fisso o una data ferma, le forniture e le prestazioni del Contraente saranno effettuate con la maggiore celerità possibile, comunque al massimo entro un termine di circa quattro settimane.
2. In presenza di ritardi di fornitura imputabili al Contraente, la durata della proroga da fissarsi per legge da parte del Committente è stabilita in due settimane, che decorrono da quando al Contraente perviene il nuovo termine fissato.
3. Il rispetto degli obblighi di fornitura e prestazione del Contraente presuppone il puntuale e regolare adempimento degli impegni del Committente. I termini fissi per la resa del servizio saranno validi, solo se confermati dal Contraente come termine fisso, data ferma o termine vincolante. Per le scadenze fisse si dà diritto al Committente, in caso di superamento dei termini, di recedere immediatamente a titolo non oneroso dal contratto. Le forniture e prestazioni, già rese dal Contraente ed accolte dal Committente prima del momento della comunicazione scritta di recesso, potranno essere computate, purché il Committente non sia penalizzato dal calcolo in misura iniqua in termini economici.
4. Se il Committente cade in ritardo d’accettazione, il Contraente avrà titolo ad esigere il risarcimento del danno da lui incorso; con il verificarsi di una ritardata accettazione, il rischio di deterioramento accidentale e di distruzione accidentale passa al Committente.
5. La consegna avviene solo entro il territorio italiano.

§ 6 Interventi periodici 

I contratti per interventi regolarmente ricorrenti possono essere disdetti con un preavviso minimo di tre mesi sulla fine del mese.

§ 7 Passaggio del rischio – Spedizione 

1. Il rischio passa al Committente, non appena si sia consegnata la merce in spedizione al soggetto che effettua il trasporto o la stessa abbia lasciato lo stabilimento del Contraente per le finalità di spedizione. Qualora la spedizione venga ritardata per volere del Committente, il rischio passerà a quest’ultimo con l’avviso di materiale pronto alla spedizione.
2. La consegna sarà effettuata al recapito di fornitura indicato dall’ordinante. Intese d’altro tenore richiedono l’assenso scritto del Contraente.
3. La spedizione ha luogo a carico del Committente.

§ 8 Diritti del Committente per vizi/Garanzia 

1. Se l’oggetto/la merce/prestazione di fornitura non è della natura pattuita oppure non è idonea all’utilizzo previsto a contratto o in via generale o non ha le caratteristiche che il Committente poteva attendersi da quanto pubblicamente asserito dal Contraente, lo stesso Contraente provvederà in linea di massima all’adempimento, fornendo in un secondo tempo un oggetto non affetto da vizi. Sono consentite più forniture supplementari. Dopo due forniture supplementari insoddisfacenti, il Committente può ridurre adeguatamente il prezzo d’acquisto oppure recedere dal contratto, a sua discrezione.
2. In tutti i processi produttivi piccole differenze rispetto all’originale non potranno essere contestate.

In particolare questo vale per:
– lievi differenze di colore tra due o più commesse,
– lievi differenze di colore rispetto ad una commessa precedente,
– lievi differenze di colore tra singoli fogli di stampa nell’ambito di una stessa commessa,
– lievi tolleranze di taglio e di piega (Riviste, Brochure, Libri con allestimento a due punte metalliche o a punti metallici omega così come per buste portaposate fino a 4 mm dal formato finale, tutti i restanti Libri e Brochure fino a 2 mm dal formato finale, Tecnica pubblicitaria 1-2% dal formato finale, tutti gli altri prodotti fino ad 1mm dal formato finale),
– lievi differenze di colore tra il blocco interno e la copertina per le Riviste.

Lo stesso vale, data la tecnologia, per il confronto tra modelli originali diversi, ad esempio bozze e output di stampa (anche se di realizzazione del Contraente), e il prodotto finale.
3. Per motivi di produzione, non è possibile tener conto, in fase di piazzamento del file sulla plancia, della direzione di fibra della carta. Ne consegue che una lieve tendenza della carta a spaccarsi in fase di piega o cordonatura come anche differenze di compattezza ovvero di rigidità del prodotto sono fattori da accettare e, pertanto, non soggetti a reclamo.

4. Per differenze nella natura del materiale impiegato, il Contraente risponde solo fino alla concorrenza del valore dell’ordine. Tale responsabilità decade, quando è il Committente a fornire il materiale.
5. Se il Committente non mette a disposizione, anche a successiva richiesta, alcun output dei dati di stampa e neppure ritira bozze o output di stampa di realizzazione del Contraente, quest’ultimo sarà sollevato da ogni responsabilità. Non si accetteranno reclami in questo contesto.
6. La mancanza di parte della merce in fornitura non giustifica il reclamo dell’intera fornitura, salvo il Committente non abbia interesse alla fornitura parziale.
7. Forniture della merce in ordine, in eccesso o difetto nella misura fino al 5 %, devono essere accettate. Rientrano qui anche carta da macero, fogli di avvio stampa, copie per la messa a punto di macchine d’ulteriore lavorazione, sfridi di produzione dei fogli superiori ed inferiori non scartati.
8. Sono escluse maggiori rivendicazioni del Committente – quale ne sia il motivo giuridico. Il Contraente non assume alcuna responsabilità per danni non inerenti l’oggetto fornito. Questa esclusione si estende in particolare a mancato guadagno e danni patrimoniali diversi del Committente. Ciò si applica anche a tutti i danni causati da lavoratori, rappresentanti e personale ausiliario del Contraente.
9. Se sull’oggetto/merce/prestazione di fornitura si effettuano modifiche da parte del Committente o di terzi, si escluderà una responsabilità del Contraente, salvo il Committente apprenda in seguito che le modifiche non sono la causa originaria del difetto o del danno.
10. Tutti i modelli originali consegnati al Contraente saranno da questi trattati con cura. Quest’ultimo si assume la responsabilità in caso di danneggiamento o smarrimento, per il solo valore del materiale. Sono escluse maggiori rivendicazioni di qualunque natura.
11. È esclusa una responsabilità del Contraente per il normale deterioramento.
12. I diritti nei confronti del Contraente a motivo di vizi spettano al solo Committente diretto e non sono cedibili.
13. Se un vizio scaturisce da colpa del Contraente, il Committente può esigere il risarcimento del danno alle condizioni definite all’art.

§ 9 Responsabilità per risarcimento danni

1. Sono escluse rivendicazioni del Committente per risarcimento danni causa vizi materiali palesi della merce fornita, qualora egli non segnali il vizio al Contraente entro un termine di otto giorni lavorativi dalla consegna della merce.
2. La responsabilità del Contraente al risarcimento del danno, per qualunque motivo giuridico (in particolare per ritardo, vizi od altri impegni violati), si limita ai prevedibili danni specifici di contratto.
3. Le predette limitazioni di responsabilità non si applicano alla responsabilità del Contraente per condotta dolosa o per colpa grave, alle caratteristiche di qualità garantita per lesioni mortali, personali o pregiudizi alla salute o ai sensi della legge sulla responsabilità del produttore.

§ 10 Riservato dominio 

1. Il Contraente si riserva la proprietà della merce consegnata, fino al pagamento integrale della merce stessa da parte del Committente. Nel mentre sussiste il riservato dominio, il Committente non potrà alienare o disporre altrimenti della proprietà della merce (nel seguito: merce riservata).
2. In caso di accesso alla merce riservata da parte di terzi – in particolare esecutori di tribunale –, il Committente farà riferimento alla proprietà del Contraente, informandone immediatamente lo stesso Contraente, affinché questi possa far valere i suoi diritti di proprietà.
3. In caso di condotta anticontrattuale del Committente – in particolare nel caso di ritardato pagamento – il Contraente avrà diritto di recedere dal contratto e di esigere la restituzione della merce riservata.

§ 11 Pagamento 

1. Il pagamento sarà effettuato in contante contrassegno, con versamento anticipato, pagamento in contante o con carta di credito (si accettano solo carte VISA, MASTERCard e American Express). Per le consegne contrassegno si ha una commissione supplementare pari a € 12,10 (IVA inclusa), in caso di spedizione standard ed express. Per i pagamento con carta di credito si ha una commissione di trattamento on-line del 2 % dell’importo totale, comunque non inferiore a € 4,78 (IVA inclusa).
2. In caso di mancata accettazione, il Contraente applicherà un risarcimento danni forfetario di € 20,00 (netto). Su questo diritto di risarcimento danni non cade alcuna imposta (art. 249 parte II capoverso 2 Codice civile tedesco). Il Committente ha però la possibilità di comprovare un danno minore, che sarà adottato come base. Parimenti, il Contraente ha la possibilità di documentare un danno maggiore, che fungerà allora da base. La merce/somma dovuta in virtù del contratto sarà comunque fatturata, indipendentemente da quanto sopra.
3. Per quanto non debba procedersi a pagamento contrassegno, sul fondamento di intese scritte, le fatture saranno immediatamente saldabili all’arrivo, senza detrazioni, per quanto non si siano pattuite per iscritto altre condizioni di pagamento.
4. Il personale di vendita e il personale tecnico non sono autorizzati ad incassare contante; sono esclusi gli importi fino a € 1.000,00 in contanti, contro rilascio di una ricevuta di vendita per contanti. Per il resto, i pagamenti potranno effettuarsi con effetto liberatorio solo direttamente al Contraente oppure su un conto corrente bancario o postale da questi indicato.
5. Il Contraente si riserva espressamente di non accettare assegni o cambiali. L’accettazione avverrà sempre solo a fini di pagamento. Le spese di sconto de delle cambiali sono a carico del Committente e sono dovute immediatamente.
6. Il Contraente ha diritto, malgrado disposizioni di diverso tenore del Committente, ad accreditare pagamenti prima a debiti di più vecchia data di quest’ultimo, informando il Committente della modalità del clearing eseguito. Qualora siano già maturati oneri ed interessi, il Contraente avrà facoltà di assegnare il pagamento prima ai costi, poi agli interessi e in ultimo alla prestazione principale.
7. Il Committente avrà diritto a compensazione, solo quando l’avversa rivendicazione sia stata incontrovertibilmente o legalmente constatata. Il Committente ha comunque titolo a trattenuta anche a motivo di contropretese derivanti dallo stesso rapporto contrattuale.
8. I diritti nei confronti del Contraente non sono cedibili.

§ 12 Brevetti/Diritti d’autore/Marchi 

1. Il Contraente terrà indenne il Committente e i suoi clienti da rivendicazioni per violazioni di diritti d’autore, marchi o brevetti e simili, salvo quando il progetto di un oggetto di fornitura/i dati forniti provenga(no) dal Committente.
2. L’obbligo di manleva del Contraente ai sensi di art. 12 (1) è limitato, quanto ad importo, al danno prevedibile. Ulteriore condizione per la manleva è che si affidi al Contraente la gestione delle cause legali e che l’asserita violazione giuridica sia ascrivibile esclusivamente all’oggetto di fornitura del Contraente, in assenza di associazione o uso con altri prodotti.
3. Il Contraente ha diritto di esimersi dagli impegni assunti in questi paragrafi con una delle seguenti modalità a scelta:
a. procurandosi le necessarie licenze inerenti i diritti presumibilmente violati (diritti d’autore, marchi o brevetti, ecc.), oppure
b. mettendo a disposizione del Committente un oggetto di fornitura modificato ovvero parti dello stesso che, nell’eventualità di sostituzione con l’oggetto di fornitura violante eventuali diritti o con sue parti, annullino la riprovata violazione riferita all’oggetto di fornitura.

§ 13 Diritti commerciali protetti e diritti d’autore 

Il Committente risponde per diritti di terzi (in particolare i diritti d’autore, di marchio, di brevetto e simili), solo qualora essi vengano violati nell’esecuzione del suo ordine. Il Committente dichiara di essere in possesso dei diritti di duplicazione e riproduzione della documentazione consegnata. Il Committente solleva il Contraente da tutte le rivendicazioni di terzi a motivo di una violazione di diritti a questo riguardo.

§ 14 Copyright 

1. Per i servizi resi dal Contraente su ordine del Committente, e in particolare per bozze grafiche, marchi figurativi e testuali, layout, ecc., il Contraente si riserva tutti i diritti (copyright). Con il corrispettivo per questi lavori, il Committente corrisponde solo la stessa prestazione di lavoro fornita, non però i diritti di proprietà intellettuale, e in particolare il diritto all’ulteriore riproduzione. Il copyright potrà essere ceduto al Committente o a un terzo contro corrispettivo, solo se così convenuto per iscritto. In questo caso, i diritti passeranno di proprietà del Committente o del terzo solo con la corresponsione del compenso pattuito.
2. Non sussiste alcun obbligo di restituzione da parte del Contraente in riferimento a materiali provvisori quali dati, litografie o lastre zincografiche, realizzati per ottenere il prodotto finale dovuto. Pattuizioni diverse sono possibili e devono essere concordate per iscritto.

§ 15 Segretezza 

Qualora non sia espressamente convenuto per iscritto qualcosa di diverso, le informazioni presentate al Contraente nel contesto di ordini si intendono non confidenziali.

§ 16 Dati e documentazioni d’ordine 

1. I dati ricevuti dal Committente a motivo dell’operazione commerciale saranno memorizzati esclusivamente per l’elaborazione nella sede del Contraente.
2. Tutti i materiali conferiti o trasmessi dal Committente, in particolare modelli, dati e supporti dati, saranno archiviati oltre la data di consegna del prodotto finale, solo previa intesa scritta e contro corrispettivo a parte. Qualora gli stessi debbano essere assicurati, in mancanza di accordo dovrà provvedere lo stesso Committente. È esclusa una responsabilità da parte del Contraente per danneggiamento o smarrimento per qualunque motivo. Ciò non si applica in caso di comportamento gravemente colposo o doloso (vedi art. 9).
3. I dati su CD/DVD come anche altre documentazioni d’ordine non potranno essere restituiti.
4. Nota: Il Committente prende atto che il Contraente salva i dati risultanti dal rapporto contrattuale per finalità di elaborazione, riservandosi il diritto di trasmettere i dati a terzi (es. servizio corriere, assicurazione), per quanto necessario per il rispetto del contratto.

§ 17 Diritto applicabile, nullità parziale 

1. Per le presenti Condizioni Generali di Contratto e qualsiasi rapporto giuridico tra Contraente e Committente trova applicazione la legge della Repubblica italiana.
2. Non trova applicazione la Convenzione delle Nazioni Unite per i contratti sulla compravendita internazionale di merci dell’ 11.04.1980 (CISG).
3. Qualora una disposizione in queste condizioni di contratto o una disposizione nel quadro di accordi diversi dovesse essere o risultare nulla, la validità di tutte le altre disposizioni o pattuizioni non ne sarà lesa.